Translate

RACCONTI EBOOK FREE

giovedì 29 dicembre 2016

VOI NON MI AVRETE (e t e r v a i m n o n) - POESIA

"Si può illuminare un cielo melmoso e nero?/ Si possono strappare delle tenebre/ più dense della pece, senza mattina e senza sera,/ senza stelle, senza lampi funerei?/ Si può illuminare un cielo melmoso e nero?"
Charles Baudelaire



Taglio il foglio a colpi di macete
V o i   n o n  m i  a v r e t e
e t e r v a  i m  n o n
Cammino con un solo pensiero in mente
V o i  n o n  m i  a v r e t e
e t e r v a  i m  n o n
e piango e rido, isterico e bizzarro
in preda al fumo chimico
delle vostre discariche ma:
V o i  n o n  m i  a v r e t e
e t e r v a  i m  n o n
Taglio il filo conduttore
carico come reattore
sono il figlio al prodigo
che non sa tornare quindi:
V o i  n o n  m i  a v r e t e
e t e r v a  i m  n o n
Ho corso troppo, tagliando troppi traguardi
ho consumato scarpe e sguardi
ma sono così anticonformista 
che anche se crollo
V o i  n o n  m i  a v r e t e

e t e r v a  i m  n o n



©Fabrizio Raccis